Le frasi latine presentano spesso verbi complessi, irregolari o semplicemente a noi sconosciuti. Un piccolo viaggio nel mondo dei verbi latini per non farsi mettere in scacco durante la versione.

Le coniugazioni dei verbi latini.

La grammatica latina, si sa, è davvero complessa. Quando si intraprende una scuola come il liceo classico o lo scientifico bisogna mettere in conto molte ore spese sul dizionario di latino a tradurre i classici. Tra i principali nemici degli studenti ci sono sicuramente i verbi latini. Da molti di essi derivano i verbi italiani, che non sono troppo distanti dai loro progenitori, ma certamente non si può sperare di sopravvivere al latino facendo un lavoro di ricostruzione all’indietro.

Nelle frasi latine si possono trovare verbi appartenenti a quattro coniugazioni. A differenza dell’italiano, infatti, il latino ha la seconda coniugazione con l’uscita in -ēre e la terza con uscita in –ĕre. Cambia, insomma, solo la quantità della vocale.

Per quanto riguarda i tempi e modi verbali, il latino è molto ricco, come e più dell’italiano. C’è il modo indicativo, il congiuntivo e l’imperativo. Ci sono, poi, le forme nominali dei verbi latini: infinito, participio, supino, gerundio e gerundivo.

La grammatica latina si articola attraverso i tempi: si ha presente, imperfetto, futuro semplice, perfetto, piuccheperfetto e futuro anteriore per l’indicativo. Ci sono poi presente, imperfetto, perfetto e piuccheperfetto per il congiuntivo, presente e futuro per l’imperativo. Anche i modi indefiniti hanno i tempi: c’è l’infinito presente e passato e il participio presente, passato e futuro.

verbi latini

Verbi latini impersonali: si salvi chi può!

I verbi latini sono spesso un po’ traditori, perché non sempre hanno forme coniugabili con semplicità. Nella grammatica latina esistono infatti i verbi impersonali. Questi verbi corrispondono al nostro piove e spesso vanno abbinati con altre forme particolari, con infiniti o con complementi oggetti.

Verbi come piget, pudet, miseret, paenitet e tarde sono detti verbi latini assolutamente impersonali. Sono tutti e cinque verbi di sentimento (verba sentiendi) e vanno espressi con l’accusativo della persona che prova il sentimento e il genitivo della persona o della cosa verso cui si prova il sentimento.

Quanti ruoli ha il verbo latino?

Spesso gli studenti si trovano di fronte a frasi latine che sembrano semplici e si rivelano invece complesse. A volte, infatti, i costituenti della frase hanno un ruolo diverso da quello della loro grammatica. Il verbo latino, ad esempio, può essere sostantivato. Questa sorte tocca spesso all’infinito (come in italiano mangiare è bello) ma anche al participio passato. Quest’ultimo, in particolare, ricopre spesso la funzione di aggettivo (come in italiano, capito è il participio passato del verbo capire, ma nella frase Non sono un figlio capito! esso rappresenta un aggettivo dal punto di vista logico).

Non parliamo, poi, di quando la grammatica latina inserisce i verbi in vere e proprie costruzioni indistruttibili. È il caso dell’ablativo assoluto, sintagma molto coeso formato da un participio passato e da un nome coniugati in ablativo entrambi. Il sintagma si traduce con il gerundio presente o passato (facendo o avendo fatto) a seconda della sua posizione sulla linea del tempo rispetto al resto della frase.

Verbi latini “cattivi”: audio e audeo.

In una rassegna sui verbi latini non si può non menzionare la presenza di “verbi cattivi”, ossia forme verbali molto simili tra loro che però hanno significati completamente diversi e addirittura appartengono a coniugazioni diverse. È il caso di audio e audeo, due verbi rispettivamente di quarta e seconda coniugazione. Il primo significa ascoltare, mentre il secondo significa osare. Tuttavia, in italiano la s di osare è comparsa dopo, quindi per assonanza ci sembra più simile audere ad udire.

Purtroppo, o per fortuna, non è così, ma i ragazzi cadono spesso nel tranello di ricostruzione, soprattutto a partire dai perfetti o dai supini. L’unico trucco per difendersi dagli errori è studiare molto bene la grammatica e soprattutto cercare sempre sul dizionario (anche online!) per fugare ogni dubbio.

 

Vi è piaciuta la nostra rassegna sui verbi latini? Continuate a seguirci e a scoprire sempre più notizie su questa meravigliosa lingua antica che è il latino.

Verbi latini: i falsi amici e i tranelli in cui potremmo cadere.