Le versioni di latino di maturità si alternano a quelle di greco. Ecco una panoramica delle versioni di latino uscite negli ultimi anni e una previsione dei possibili autori futuri.

Le caratteristiche delle versioni di latino di maturità.

Le versioni di latino di maturità sono certamente impresse nella memoria di chi ha tradotto. Diciamocelo, quando si intraprende il percorso del liceo classico e si vede la maturità avvicinarsi, la domanda fatidica è: uscirà latino o greco?
Ogni lingua classica ha le sue difficoltà, ma per quanto sembri impossibile, le strutture grammaticali del greco tendono ad essere meno complesse di quelle del latino. Ecco perché il latino alla maturità può essere un ostacolo duro da superare.

Per fare una buona traduzione della versione di latino bisogna comprenderne le caratteristiche. Di norma le versioni di latino di maturità vengono scelte in base alla loro struttura sintattica. I costrutti che ci sono spesso sono l’ablativo assoluto, il gerundio o il gerundivo, la perifrastica passiva, i vari usi del supino o l’ellissi del verbo. Queste particolarità grammaticali possono mettere in difficoltà gli alunni, ma ne testano anche la preparazione e il sangue freddo. Ecco perché nelle versioni di latino del triennio si tendono a tradurre sempre quegli autori che presentano queste caratteristiche.

Versioni di latino per esercitarsi, ecco quali sono uscite negli anni precedenti.

Volete portarvi un po’ avanti con la traduzione delle versioni di latino? Allora non c’è niente di meglio da fare che tradurre le versioni di latino della maturità degli anni passati. In questo modo ci si rende conto di quali sono e di come sono strutturate e si arriva preparati all’esame.

Versioni di Latino Maturità 2018

Nel 2017 per la maturità classica c’è stato il testo Il valore della filosofia di Seneca, un testo molto piano e senza reali difficoltà, consigliato da tradurre per chi vuole ampliare il lessico e fare una bella traduzione filosofica, ma poco indicato per chi deve rafforzare strutture grammaticali traballanti.

Nel 2015 era stata la volta di  Gli ultimi giorni di Tiberio di Tacito, autore, questo sì, estremamente complesso. Nel raccontare la morte dell’imperatore, Tacito usa tutti i possibili costrutti complessi, primi tra i quali gli ablativi assoluti e le ellissi del verbo.

La versione 2013 era di Quintiliano e si intitolava Omero maestro di eloquenza. La difficoltà di Quintiliano sta, più che altro, nel suo essere maestro di discorso riportato: bisogna quindi conoscere assai bene le subordinate e l’analisi del periodo.

Tornando più indietro nel tempo abbiamo, rispettivamente, nel 2011 di nuovo Seneca con Il vero bene è la virtù, mentre nel 2009 abbiamo Cicerone con Clemenza e severità. Cicerone è forse la summa del latino classico, l’autore più completo dal punto di vista della ricchezza sia lessicale che sintattica. Chi ha bisogno di una versione di latino per esercitarsi può sicuramente iniziare da qui.

Autori probabili: quali versioni di latino usciranno in futuro alla maturità?

Avete voglia di tradurre versioni di latino, ma anche di scoprire quali autori possono uscire per la versione di latino di maturità? Tiriamo le somme insieme.

Certamente Cicerone è assai probabile per i prossimi anni: la sua assenza è ormai decennale ed è sempre ritenuto un’ottima commistione di pensiero politico-filosofico e di lingua formale.
Può tornare con molta probabilità anche Tacito in virtù della sua difficoltà. Tra i grandi assenti da ben 30 anni, e quindi fortemente probabili, c’è anche Sallustio. La sua prosa oscura e asciutta nasconde tante insidie ma anche tante bellezze, e potrebbe essere considerato un favorito per le maturità dei prossimi anni.
Infine, non è da escludere la selezione di autori cristiani come Agostino, che spesso non hanno particolari complessità sintattiche ma giocano i loro testi sull’ambiguità del lessico.

Come arrivare preparati alla maturità?

Avete scoperto tutti i segreti delle versioni di latino della maturità. Ora non vi resta che esercitarvi tanto, tradurre senza barare (internet non è un buon alleato) e soprattutto confidare nelle vostre potenzialità. Con l’aiuto del dizionario e con qualche buona versione di latino per esercitarsi, la maturità non vi farà più paura!

 

Volete continuare a scoprire tutti i retroscena del latino? Leggete gli altri nostri pezzi nel sito!

Versioni di latino di Maturità 2018: quali aspettarsi?