• Ovidio, dai Fasti 6,771

Continuiamo il nostro cammino nell’ ambito delle frasi latine, assunte come massime di saggezza.

E’ la volta di Ovidio, grande poeta latino.

«Tempora labuntur, tacitisque senescimus annis»

I periodi scivolano via, e invecchiamo in anni silenziosi

Qui Ovidio indica l’imperscrutabile e inarrestabile cammino del tempo, che ci scivola dalla vita, spesso anche silenziosamente, senza che ce ne accorgiamo.

 

Grammatica:

«labuntur» è terza persona plurale indicativo presente del verbo labor, laberis, lapsus sum, labi (deponente della 3^ coniugazione).

Il suo significato è «scivolare», «cadere in fallo», sbagliare, fallire, ingannarsi, dileguarsi

Da ciò si può capire il significato della parola «lapsus», utilizzata a tutt’oggi, derivata da questo verbo latino, che rappresenta uno «scivolamento», un errore della mente.

  • Cicerone, Epistulae ad Familiares 4, 5

«Nullus dolor est, quem non longinquitas temporis minuat ac molliat»

“Non vi è nessun dolore che un lungo lasso di tempo non diminuisca o ammansisca”.

Grammatica:

«quem» introduce una relativa impropria al congiuntivo con significato consecutivo.

Valete!

Vuoi altre informazioni nel mondo dal latino? Lascia un commento !

Potrebbe interessarti..

Frasi e massime latine sul tempo
Tag: